IL CONSOLE ITALIANO

di Antonio Falduto

Giovanna Bruno, il console italiano a Cape Town, in Sud Africa, proprio allo scadere del mandato, deve affrontare il caso più complesso della sua carriera diplomatica. Una bella e giovane donna di colore, Palesa Kubeka, irrompe nel suo ufficio alla disperata ricerca del suo partner, il giornalista Marco Borghi, scomparso misteriosamente. Il Console spiega alla donna che non può fare molto oltre a sollecitare le indagini della polizia. Tuttavia, quando Palesa si allontana delusa, il console inizia una sua ricerca personale. Attraverso una serie di rivelazioni inaspettate e di strane circostanze, viene a sapere che Marco stava indagando su un oscuro giro legato al traffico di esseri umani, perlopiù donne africane, introdotte illegalmente in Europa. Nel corso della ricerca, il Console imbattendosi nuovamente in Palesa, le confessa di avere vissuto con Marco una breve ma intensa storia d'amore ai tempi dell'università, storia che lei stessa aveva però interrotto in maniera brusca e misteriosa. Palesa a sua volta rivela al Console di aver incontrato Marco dopo essere sfuggita al racket della prostituzione, grazie all'aiuto di un'organizzazione per i diritti umani. Le due donne si separano ancora, ma le rispettive confessioni dissolvono il muro d’incomprensione e diffidenza che le separava. Appena la polizia informa il Console di aver ritrovato l'automobile di Marco in un villaggio al confine con la Namibia, lei decide di partire. Quando, dopo un lungo e significativo viaggio, raggiunge finalmente quella località isolata sulla costa, scopre che Palesa l’ha preceduta. Dopo un ulteriore incontro/scontro le due donne si rendono conto che solo unite potranno ritrovare Marco. Una ricerca difficile che sarà però per il Console l’occasione per affrontare e conoscere non solo la dura realtà di molte donne africane ma anche se stessa, le proprie motivazioni, sia personali che professionali. Una notte, giunte in un porto isolato, le due donne assistono all'imbarco clandestino di un gruppo di "donne schiave" dirette in Europa. E' la stessa nave menzionata da Marco nella sua ultima telefonata a Palesa… Nonostante a bordo della nave I marinai siano armati,le due donne decidono di continuare nella loro pericolosa impresa, accettandone le drammatiche conseguenze....

DATA USCITA: 29/06/2012

GENERE: Drammatico

ANNO: 2010

REGIA: Antonio Falduto

ATTORI: Giuliana De Sio Luca Lionello Anna Galiena Franco Trevisi Lira Molepo

SCENEGGIATURA: Antonio Falduto, Akidah Mohamed

FOTOGRAFIA: Alberto Iannuzzi

MONTAGGIO: Raimondo Crociani

MUSICHE: Riccardo Giagni, Neo Muyanga

PRODUZIONE: Zebra X Pictures, ALBA Produzioni DV8 in collaborazione con RAI Cinema realizzato con il contributo del MIBAC

DISTRIBUZIONE: Movimento Film

PAESE: Italia,Sud Africa

DURATA: 100"

 

   

Alba Produzioni

ALBA Produzioni nasce nel 1990 come realtà giovane e dinamica. E’ una struttura agile e ben organizzata che da tempo gestisce Ancora...

Contatti

Via delle Macere, 20

00060 Formello RM

Telefono: (+39) 0645428920
Fax: (+39) 0645428927

Social

Rimani connesso sui nostri social.

Newsletter.

Inserisci la tua mail per rimanere aggiornato.